il tempo delle fragole

Ecco! Finalmente è arrivato un pò di caldo anche da noi, così è maturata la prima dolcissima fragola del nostro orto. Nel nostro orticello abbaimo fatto spazio a numerose piante di fragola, date le loro numerose benefiche proprietà terapeutiche e cosmetiche. Personalmente sono convinta che la natura che ci circonda ci offra più benefici (almeno in termini preventivi) delle medicine in commercio, e penso che la tavola sia un’ottima occasione per mantenere una buona salute e prevenire molte malattie “moderne”. Prendete la fragola, ad esempio…

la prima dolcissima fragola
la prima fragola del nostro orto

Le fragole sono note per le loro proprietà sin dall’antichità: già nel Vsecolo a.c. il medico greco Teofrasto le presciveva contro i reumatismi!

Ecco qui un link dell’USDA (il dipartimento dell’agricoltura statunitense) dove potete trovare un’analisi particolareggiata della compasizione nutrizionale delle fragole.
La fragola, oltre a contenere vitamina C, è ricchissima di acido acetilsalicilco (il principio attivo dell’aspirina) e può pertanto essere utilizzata contro i reumatismi e l’artite. Può essere utilizzata beneficamente anche in caso di gotta, in quanto sciogli gli accumuli di acido urico.La fragola è ricca di xilitolo naturale, una sostanza dolce che previene la formazione della placca dentale e uccide i germi responsabili dell’alitosi.La fragola è una vera miniera di sali minerali (in particolare potassio e zolfo, ma anche calcio, fosforo, magnesio, sodio, rame, ferro, bromo, silicio, iodio, cromo) e vitamine (oltre alla vitamina C, anche quelle del gruppo A, B e K). Per questo ha proprietà rinfrescanti e depurative dell’intestino e delle vie urinarie. Per non parlare delle proprietà energetiche e remineralizzanti. Altro che integratori vari, comodi magari, durante le gare, per gli sportivi …che non possono certo mettersi a mangiare un cesto di fragole ;-). Ma noi si! Anche considerato che le fragole sono molto facili da coltivare e crescono persino in vaso!

Alcune ricerche hanno dimostrato che, grazie al loro contenuto di acido folico, le fragole sono utili per il mantenimento della memoria.

Le uniche controindicazioni delle fragole sono date dalle possibili allergie (causate dai semini) e non sono indicate in caso di ulcera o gastrite a causa dei loro alti contenuti di acidi ossalici (un pò come l’aspirina :-)). E poi…purtroppo le fragole coltivate e vendute nei supermercati sono trattate con un elevato contenuto di pesticidi (53!!!! 53!!! incredibile, vero?), quindi o optate per fragole bio o le coltivate voi, come dicevo è piuttosto facile!

La polpa della fragola posside un pH (valore di acidità) uguale a quello della cute, questo la rende imbattibile per trattamenti cosmetici della pelle. Per la pelle secca, ad esempio, si può applicare la polpa cruda e schiacciata per 30 minuti. La mascherà andrà poi rimossa semplicemente con acqua. Per rassodare la pelle del viso: mescolare alcuni cucchiai di succo con la stessa quantità di latte intero e lasciare agire per un pò di tempo (anche alcune ore, potendo!), prima di eliminare sempre con acqua.

data la loro acidità le fragole si possono utilizzare anche contro il tartaro: basta lavarsi i denti con una fragola schiacciata e messa sullo spazzolino una volta alla settimana.

 

 

Precedente il nostro piccolo orto fai da te Successivo Dalla parte dei genitori

Lascia un commento

*