Ancora a Carcoforo , visioni… extraterrestri!

scorcio del paese di carcoforo
scorcio del paese di Carcoforo

Anche quest anno abbiamo scelto di tornare a Carcoforo. Sempre in camper, che abbiamo parcheggiato presso la bellissima area sosta del paese.

carcoforo, l'area sosta
carcoforo, l’area sosta

Durante questo week end però il tempo non è stato soleggiato come lo scorso anno. Nuvole basse e freddo (2° C di notte!) ci facevano compagnia. Per fortuna, almeno per un giorno, niente pioggia, così, nonostante il meteo avverso, abbiamo fatto la nostra bella camminata, non più verso il rifugio Boffalora, ma, seguendo il sentiero che si dirige verso il rifugio Massero.

 

Carcoforo: lungo la strada bianca all'inizio del percorso, baita con vendita di formaggio e prodotti d'alpeggio
Carcoforo: lungo la strada bianca all’inizio del percorso, baita con vendita di formaggio e prodotti d’alpeggio
lungo la mulattiera verso il rifugio Massero

 

 

 

 

 

 

 

Carcoforo: verso il rifugio Massero

Il sentiero parte come strada bianca dal parcheggio del paese, costeggiando il torrente (è necessario seguire le indicazioni per i sentieri 112-113-117). L’itinerario sin dal suo inizio è ben segnalato e non presenta alcuna difficoltà. Inizialmente si cammina su strada sterrata fino all’imbocco dell’itinerario 117 per il Passo della Miniera, poco dopo la strada si fa stretta e diventa sentiero (il 113) che ci accompagnerà fino al rifugio.

phototastic-21_10_2016_e72b690e-6d88-4f45-8848-d3abc5bff66d1 phototastic-21_10_2016_cbd9a4f0-0dc2-41bd-9c26-5114725a19c7 phototastic-21_10_2016_16528077-aa1f-4b5f-9c8b-094ae0b54740 phototastic-24_10_2016_1efbf363-56cf-4673-a6d8-0ee973d25803 phototastic-24_10_2016_81ac36bb-36a6-474f-9711-737b111cf4bb phototastic-24_10_2016_3fe71ade-9f25-42fa-b6cc-fbe0ff03d55d phototastic-21_10_2016_f63a28f8-efae-45f5-af3a-812ebd26be62 phototastic-18_10_2016_8653e921-9d2c-4743-9227-7a35ae37798b phototastic-21_10_2016_8a6c19da-0c0b-4b2b-ba1b-e99fcb05a127 phototastic-10_10_2016_4cb04499-2afa-41f4-b4cb-c86913a4c54d

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il cattivo tempo rende magico il piacevole ambiente montano in cui siamo immersi…la nebbiolina nasconde il paesaggio, che si rivela così pian piano, salendo e che ci regala scorci di notevole bellezza e… strani “compagni di viaggio”.

phototastic-10_10_2016_9c3cab6c-f8e9-4aff-90a5-ca1d36219cc1phototastic-21_10_2016_54e05aa8-1320-4379-b3ad-fa5787df72bc

 

 

 

 

 

 

 

 

Abbiamo conosciuto così il fungo marziano (da noi ribattezzato così perché arancione) e il lichene lunare (bianco, tra il muschio verde)…eh eh il mio grande è un po’ fissato con lo spazio in questo periodo. Cascatelle, larici, qualche insetto a passeggio lungo il sentiero, lumache arancioni (che siano anche loro marziane?). Raggiunta l’Alpe Fornetto la valle si è fatta più aperta, il sentiero si biforcava, noi abbiamo preso quello che saliva verso destra e in 30 minuti siamo arrivati all’Alpe Massero (già chiusa per bassa stagione), rifugio del Parco Naturale Alta Valsesia. Per fare tutto il percorso ci vorrebbero 2 ore, noi, con i due bimbi, abbiamo impiegato molto più tempo… con tante fermate a conoscere i marziani della Valsesia ;-).

Carcoforo: altre foto scattate qua e là in paese

phototastic-24_10_2016_f511ec58-ebe5-44d8-a5d2-35b9330086aa phototastic-24_10_2016_f1a0796a-4ebb-400d-850c-4c1ebf764cf0 phototastic-24_10_2016_da989b64-b1ca-4957-b486-29d01d8c5704 phototastic-24_10_2016_6264e5c2-c5d8-46d6-be75-4b50efc9b6b6 phototastic-24_10_2016_989a5a4f-d5c4-4506-8299-e90bcb0fba85

 

Precedente Al Parco delle Cascate Successivo Giochi d'attesa: idee per ingannare il tempo con i bambini senza ricorrere al cellulare

Lascia un commento

*